mercoledì 18 maggio 2011

Ma ci curiamo di noi da Capo a Piedi?

immagine da pourfemme
Bon soire.
Avete tirato fuori i sandali? O preferite le zeppe? Magari siete amanti delle infradito.
Beh, in qualunque caso i vostri piedini saranno in "bella" mostra. Quindi facciamo in modo che questa mostra sia bella e non solo la versione femminile del mostro.

Personalmente non ho dei piedi da esposizione. Il difetto principale è che ho l'alluce leggermente valgo (lo snodo fra la prima e la seconda falange è leggermente piegato e questo fa sì che il dito sia leggermente angolato verso l'interno del piede). In ogni caso nulla che mi abbia mai creato complessi (son fatta così e così mi tengo) o problemi di salute (probabilmente col tempo sarà da operare ma non fasciamoci la testa prima di romperla), mi basta stare attenta quando compro le scarpe o non prendere quelle open toe perchè tendenzialmente mi fanno male. Ops, mi sto accorgendo di divagare un pochino...^_^
Difettuccio a parte il mio tallone d'Achille sono i talloni. Si screpolano tantissimo e sono piuttosto duretti. Non ho mai speso tempo per la cura dei piedi. Il massimo che faccio è applicare lo smalto durante la bella stagione e utilizzare qualche crema idratante di tanto in tanto. Ma da qualche mesetto a questa parte ho deciso di voltare pagina. Eh sì mie care, si prova con la pedicure fatta in casa.
Ecco alcune semplici mosse.

immagine da fitnessblog.girlpower
La prima cosa da fare è coccolare un po' i piedi, dedicando loro un bel pediluvio. Io seguo la ricetta della mia nonna (in realtà è la ricetta delle mie nonne visto che la utilizzavano tutte e due). Basta prendere una bacinella o un normalissimo catino, riempirla con dell'acqua tiepida, aggiungere un pugno di sale grosso (aiuta a sgonfiare i piedi) e una manciata di bicarbonato (igienizzante esbiancante). La ricetta base si conclude qui ma se si vuole fare "le sciure" è possibile aggiungere una tazza di camomilla (o metterne in infusione i fiori) che lenisce i dolori e ha un'azione decongestionante. Documentandomi un po' su internet ho visto che spesso vengono consigliati pediluvi a base di acqua e oli essenziali (lavanda, menta, pino, salvia). Credo che non ci siano problemi ad aggiungerne qualche goccia al composto sopra descritto ma io ne sono sprovvista e quindi non li utilizzo.
Di solito io mi piazzo con la bacinella davanti alla tv o sul balcone con un bel libro in mano e me ne sto con i piedi a mollo per 10-15 minuti. Una volta fatti riemergere i piedi li sento molto più riposati e morbidi.
A questo punto, come secondo step, è consigliabile procedere con uno scrub in modo da esfoliare lo strato superficiale della pelle. Per lo scrub sono reperibili in commercio  numerosi prodotti oppure è possibile realizzare uno scrub home made utilizzando semplicemente olio d'oliva e sale fino. Terminata questa operazione si è opportuno risciacquare il tutto (ma ci eravate arrivate tutte, dite la verità...). in alternativa è possibile realizzare lo scrub con i piedi ancora in immersione: è sufficiente strofinare tutto il piede con una manciata di sale grosso.
Il terzo passaggio è quello più cruento. No dai, non allarmatevi, non faremo del male alle nostre carissime zampette. Consiglio di considerare questi due passaggi come due alternative, io non li faccio mai assieme. Normalmente strofino le parti più dure, nel mio caso i talloni, con una pietra pomice, in modo da renderle più morbide. È una sorta di scrub più aggressivo. Altrimenti è possibile munirsi di una raspa, come questa qui, e passare prima la raspa e poi la lima. Mi raccomando: delicatezza, sono piedi, non un tavolato in noce da scartavetrare.
Quarto passaggio: finita questa procedura è essenziale applicare una crema idratante in modo da nutrire e rilassare la pelle che, inevitabilmente, risulterà stressata e arrossata dalle precedenti operazioni.
Successivamente è bene tagliare le unghie con delle forbicine o un tronchesino. È opportuno specificare che è meglio dare alle unghie una forma squadrata per evitare il rischio di unghie incarnite e, secondo me, le unghie dei piedi tonde non sono nemmeno molto belle da vedere.
Ora, se volete, una bella passata di smalto e i vostri piedi saranno pronti per qualunque avventura ^_^

5 commenti:

Federica ha detto...

Ah sul balcone non mi ci potrei mettere proprio, dà proprio sulla strada e mi imbarazzerei non poco!! Comunque siccome vesto sempre sportiva indosso quasi sempre scarpe chiuse, ma quando capita di mettere i sandali in effetti questi talloni sono sempre screpolati!! Grazie dei consigli, mi sa che comincio anch'io a prendermi cura dei piedini! ^_^

chic inside ha detto...

Grazie dei consigli! Non ho mai "scartavetrato" i miei piedi, anzi li trascuro molto!! Penso che inizierò a fare qualcosa!!!! ;D

Alessandra ha detto...

fino a un paio di anni fa li trascuravo anche io, portavo sempre scar pe chiuse anche in piena estate, da quando ho scoperto la passione per i tacchi invece li coccolo molto di più, anche d'inverno, faccio spesso pediluvi con acqua calda e sale grosso o bicarbonato, a volte uso anche qualche pasticca effervescente quando voglio strafare :P poi crema talco alla menta che profuma e ammorbidisce e via a ninna!

S ha detto...

In realtà anche io non curo molto i miei piedi, non vado oltre lo smalto, e devo ammettere che "resistono" bene, ma mi convinco sempre di più che una buona cura li possa migliorare notevolmente!
Un bacio!
S
http://s-fashion-avenue.blogspot.com

libertfly ha detto...

Adoro e seguo tantissimo il tuo blog, e ti ho premiato qui ^^ http://fascinationrulez.wordpress.com/2011/05/19/versatile-blog-award/
:* Ciau!

Posta un commento

Disclaimer

Il blog http://mekemeup-themorgana1985.blogspot.com/ (da qui in avanti "MakeMeUp") non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità e la frequenza degli articoli non è prestabilita. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001 I contenuti dei commenti dei lettori rappresentano il punto di vista degli autori degli stessi e l'autrice di MakeMeUp non se ne assume la responsabilità. L'autrice del blog si riserva di rimuovere senza preavviso, e a suo insindacabile giudizio, commenti: che siano illeciti, diffamatori e/o calunniosi, volgari, lesivi della privacy altrui, razzisti, classisti o comunque reprensibili che contengano promozioni relative a religioni o sette, movimenti politici, movimenti terroristici o estremistici e contenuti ispirati da fanatismo, razzismo, odio o irriverenza che possano arrecare danno, in qualsivoglia modo, a minori d'età che forniscano informazioni riservate, confidenziali anche apprese in forza di un rapporto di lavoro o di un patto di riservatezza che contengano dati personali o numeri telefonici propri e di terzi che siano lesivi di brevetti, marchi, segreti, diritti di autore o altri diritti di proprietà industriale e/o intellettuale di terzi soggetti che comunichino utilizzando messaggi in codice che utilizzino un linguaggio scurrile o blasfemo che siano "off-topic" o comunque non correlati all'argomento principale del post Alcune delle immagini presenti sul blog sono tratte da internet e pertanto valutate di pubblico dominio. Qualunque problema inerente eventuali diritti d'autore non riconosciuti può essere segnalato all'autore che si rende disponibile per eventuali rettifiche e cancellazioni. Tutti i prodotti citati su MakeMeUp sono stati acquistati personalmente dall’autore o ricevuti in regalo da amici e parenti. In caso contrario, i prodotti ricevuti gratuitamente dalle aziende saranno chiaramente ed esplicitamente segnalati come omaggi. Tutte le opinioni, pareri e giudizi espressi sul blog riflettono il personale punto di vista dell’autore. L’autrice di MakeMeUp non è responsabile dell’accuratezza, completezza, e correttezza delle informazioni rese disponibili sul blog e per qualsivoglia conseguenza derivante dall’utilizzo di suddette informazioni. Pertanto l’autore non è responsabile dei danni dovuti a errori, incompletezza, mancanza di attualità delle informazioni fornite, possibili incomprensioni delle stesse e/o dei danni dovuti a un utilizzo improprio e scorretto dei prodotti citati nel blog. E' possibile contattare l'autrice di questo blog per informazioni, richieste, rettifiche e quant'altro all'indirizzo e-mail: TheMorgana1985@gmail.com
Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More

 
Design by Free WordPress Themes | Bloggerized by Lasantha - Premium Blogger Themes | Grants For Single Moms